I4temperamentiSe l’uomo non conduce una vita in accordo alla misura della sua costituzione va incontro a diversi eccessi e difetti; la simmetria, la proporzione e l’ordine vivente della sua persona sarà alterato, si produrrà così disordine, da cui procederanno diversi problemi, tra i quali la dissipazione delle forze vitali, la corruzione della quantità e della temperanza degli umori, l’alterazione dei sistemi e dei piani funzionali.

La perdita della simmetria e dell’ordine si riflette nella disposizione del corpo e nella sua architettura, ne consegue lo sviluppo dei diversi  gradi della malattia a livello psico-morale, vitale, umorale e corporeo.

Ogni tipo di alterazione patologica fonda sull’errore della ragione, sul giudizio errato che essa opera circa la condotta da tenere per conseguire il bene proprio dell’uomo.

A causa dell’errore di giudizio si produce un atto contrario alla natura dell’uomo, dunque negativo rispetto al suo essere proprio, ne deriva la soggezione alle passioni che consumano la vitalità e degradano la costituzione generale.

 

A partire dagli errori alimentari e dalla impropria digestione, si alterano gli umori e gli spiriti vitali, a cui succede la corruzione della struttura corporale in diversi gradi fino alla sua degenerazione dissolutiva.